Virtus raggiunta allo scadere, ma resta in serie positiva: domenica c’è la Juve


Testa bassa e pedalare, lottare nonostante tutto e tutti. La Virtus Francavilla torna dal difficilissimo stadio “Degli Ulivi” di Andria con un punto preziosissimo e un sesto posto in solitaria (quota 22, inimmaginabile fino a due mesi fa) e con ancora in testa un sogno, che come tutti i bei sogni è meglio non raccontare, sennò poi non si avvera. Ok, il gol del Villa è arrivato su autorete, ma la fortuna aiuta gli audaci. E poi, cosa dire del pareggio subito al 90′ su rigore? Un pari tutto sommato giusto, anche se i biancazzurri brindisini, dopo il vantaggio colto all’82’, già pregustavano il bottino pieno. Ma ora c’è poco da rilassarsi: la prossima (sabato, ore 14,30) si va sull’impossibile campo di Castellammare, contro una Juve Stabia che, in attesa dei posticipi di stasera, comanda la classifica in coabitazione col Lecce.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter