Tenta di aggredire l’ex moglie e le sfascia l’auto davanti alla figlia minorenne

violenza sessuale

Ha tentato di aggredire la sua ex moglie sotto casa e davanti agli occhi della figlia minorenne, ma i carabinieri l’hanno fermato appena in tempo dopo che aveva sferrato calci e pugni contro l’auto della donna – rompendone lo specchietto – e persino le telecamere di sorveglianza poste a protezione della sua casa. È stato quindi arrestato in flagranza di reato e sarà chiamato a rispondere di maltrattamenti in famiglia e danneggiamento un 43enne di Fasano, dove ieri si sono verificati i fatti. Si era già reso protagonista di condotte simili a partire dal 2015, da quando cioè si era interrotta la relazione con la coniuge. Il culmine delle pressioni psicologiche e delle violenze fisiche si era però registrato negli ultimi giorni. Ai militari dell’Arma, l’ex moglie ha mostrato documentazione sanitaria relativa a precedenti aggressioni subite. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato sottoposto ai domiciliari.

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter