Oria è: «L’Amministrazione intende rottamare le cartelle esattoriali del Comune?»

consiglio-comunale-oria-banchi-opposizione

Si riceve e pubblica:

Il Movimento socio-politico “Oria è”, con il proprio consigliere comunale avv. Tommaso Carone, ha proposto al Sindaco di Oria un’interrogazione ex art. 21 reg. consiglio comunale, per sapere se l’amministrazione intenda attivare la procedura di rottamazione delle entrate tributarie non riscosse mediante provvedimenti di ingiunzione fiscale.

Con la conversione in legge del Decreto Legge n.193/2016, che ha previsto la rottamazione delle cartelle di pagamento di Equitalia, i Comuni, infatti, hanno la facoltà di attivare una procedura uguale anche per la rottamazione dei tributi locali oggetto di provvedimenti di ingiunzione fiscale notificati negli anni dal 2000 al 2016.

Tale possibilità, speriamo conosciuta dall’amministrazione comunale, va incontro alle esigenze dei cittadini oritani, perché permetterebbe loro di liberarsi definitivamente dalle ingiunzioni fiscali con una rateizzazione e senza pagare alcuna sanzione. Per i cittadini interessati sarebbe una boccata d’ossigeno importante, una preziosa opportunità da non perdere.

Gianluca Schifone
Gianluca Schifone

Dall’altro canto canto tale meccanismo consentirebbe al Comune di Oria un ritorno di entrate certe da incassare in tempi brevi.

L’amministrazione, però, dovrebbe adottare un regolamento da sottoporre prima alla Giunta Comunale e successivamente al Consiglio Comunale per la sua definitiva approvazione entro sessanta giorni dalla conversione in legge del Decreto Legge n.193/2016. La data è quella dell’1 febbraio p.v.. Il tempo stringe.

In allegato il testo integrale dell’interrogazione presentata.

Il coordinatore del Movimento Oria è
Avv. Gianluca Schifone

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter