Di Palmo (Ncs): «Finalmente i dossi nel quartiere San Lorenzo, mai più tragedie»

Giovanni Di Palmo
Giovanni Di Palmo

Il segretario di “Noi ci siamo”, Giovanni Di Palmo, ha accolto con favore la notizia della prossima installazione dei “dossi” artificiali nel quartiere San Lorenzo, per la precisione lungo viale Abbadessa, dove il 12 luglio 2016 fu investito da un’auto e perse la vita il piccolo Giuseppe Martina che era in sella alla sua mountain bike. Sin da prima che si verificasse quella tragedia, Di Palmo, che in quel quartiere risiede, aveva invocato provvedimenti che potessero indurre i conducenti dei mezzi a motore a ridurre la velocità di marcia per scongiurare il peggio. Il peggio è purtroppo poi accaduto, e Di Palmo è tornato alla carica, insieme con suo movimento, per sollecitare un intervento tempestivo dell’Amministrazione di cui faceva parte, e oggi fa di nuovo parte, il consigliere comunale Antonio Camarda. L’altro giorno, smaltiti i tempi burocratici seguiti alla richiesta di un preventivo a tre distinte imprese del settore, l’Ufficio tecnico ha finalmente affidato i lavori a “Sest Srl” di Fragagnano per un importo complessivo – cinque dossi tra viale Abbadessa e via Oria – di 11.856 euro più Iva.

«Sono soddisfatto – dichiara Di Palmo – e sento di ringraziare a nome di tutti i residenti nel quartiere l’assessore Luigi Galiano e il sindaco Maurizio Bruno per essersi fatti carico del problema e per aver esaudito le mie e le nostre richieste. Ora mi auguro – prosegue – che gli attraversamenti pedonali rialzati siano montati quanto prima e che con essi finiscano le gare di Formula 1 in viale Abbadessa e anche in via Oria: la sicurezza dei pedoni, specie se si tratta di bambini, è fondamentale. Mai più tragedie come quella di Giuseppe».

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter