No alla violenza: “Dalla parte del Lupo”, spettacolo teatrale gratuito al Teatro Italia

Locandina-Lupo_smallLARA – Rete Antiviolenza Provincia di Brindisi e Comune di Francavilla Fontana invitano la cittadinanza a teatro per assistere (gratuitamente) a “Dalla Parte del Lupo”, una produzione della compagnia “Senza Piume”.

Non un semplice spettacolo, ma un progetto che aiuta a riflettere sul Giudizio, sul Cattivo e sulla Cattiveria, sulla Empatia.

L’evento rientra nelle attività realizzate dalle cooperative “CRISI Scarl onlus” e “Lavoro&Progresso 93” per l’omonimo progetto “Dalla Parte del Lupo”, una iniziativa innovativa promossa da LA.R.A., la Rete interistituzionale per il contrasto e la prevenzione della violenza di genere nata in seno alla Provincia di Brindisi. Il progetto, nello specifico, offre agli uomini la possibilità di uscire dall’esperienza della violenza attraverso percorsi di elaborazione dei propri comportamenti.
(www.dallapartedellupo.it)

Dalla Parte del Lupo
Testo e regia: Damiano Nirchio
Con: Anna de Giorgio, Damiano Nirchio, Bruno Soriato/Carlo Quartararo
Compagnia: Senza Piume

28 febbraio 2017 – porte ore 20.00 | sipario ore 20.30
Teatro Italia | Via San Cesarea, 16B – 72021 Francavilla Fontana (BR)
Ingresso gratuito sino ad esaurimento posti

La storia di Cappuccetto Rosso è una storia infinita.
Non esistono Nonni, Genitori, Figli o Nipoti che non abbiano incontrato il Lupo.
Una, mille volte…
Tutti sanno che è cattivo, che si nasconde nel buio, nella nebbia, nel sentiero che non si è mai percorso, nei luoghi in cui non si guarda mai.
Altri dicono che sia grande, grosso e nero come la notte.
Ma…
Quanti lo hanno guardato negli occhi? O lo hanno sentito parlare? Chi è veramente il Lupo? C’è qualcuno che lo sa per davvero?
Qualcuno c’è, a quanto pare…
Una nonna, rimasta a letto con un brutto raffreddore, racconta alla sua nipotina una storia accaduta tanto tempo prima, quando era una giovane giornalista squattrinata a caccia di una notizia da prima pagina. Di quel giorno in cui, come in un libro giallo o in un film noir, attraversò una metropoli in bianco e nero sotto una pioggia incessante, tombini fumosi e sirene della Polizia. Una coraggiosa ricerca della Verità con incontri buffi e misteriosi, in fondo alla quale la giornalista spera di trovare finalmente il nascondiglio del famigerato Lupo, o forse il senso del Male e della Cattiveria.
La scoperta che farà al termine della sua avventura sarà ancora più incredibile e cambierà per sempre il suo modo di guardare il mondo.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter