Vietato morire sotto Pasqua: personale carente al cimitero, e la salma resta nel carro funebre

carro funebre funerale cimitero francavilla 4

Ha dell’assurdo quanto accaduto stamattina – venerdì 14 aprile – a Francavilla Fontana: causa carenza di personale nel cimitero, l’impresa di onoranze funebri “La Fiducia” della famiglia Sardiello non ha potuto consegnare il feretro di una donna di 67 anni – L.L. – purtroppo deceduta ieri e il cui funerale era stato celebrato oggi alle 11 presso la chiesa dei Sette Dolori. Con un solo necroforo in servizio, quando ne sarebbero stati necessari almeno quattro per eseguire l’operazione, è stato impossibile adagiare nella camera mortuaria la bara, che è così rimasta all’interno del carro funebre sotto i raggi del sole. Ci sarebbe inoltre il rischio di non poter procedere, nella giornata di domani, alla tumulazione della salma.

La sala di osservazione chiusa
La sala di osservazione chiusa

Come a dire che sotto Pasqua, nella Città degli Imperiali, sarebbe meglio evitare di passare a miglior vita. I dipendenti de “La Fiducia”, comprensibilmente indispettiti, così come i familiari della povera defunta, hanno allora deciso di rivolgersi alle forze dell’ordine per convincere in qualche modo la ditta che gestisce i servizi cimiteriali per conto del Comune ad assolvere, come stabilito nel contratto, il proprio dovere.

Questa situazione kafkiana, mentre si scrive, non è ancora stata risolta.

carro funebre funerale cimitero francavilla 2

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter