“Revelstoke – un bacio nel vento”, domenica al Circo della farfalla

18090729_10212474632372043_695198423_o

18073349_10212474636372143_1635861225_n
Irene Vecchio e Nicola Moruzzi

Domenica pomeriggio, 23 aprile, alle ore 18, presso il Circo della FARFALLA di Francavilla Fontana, sarà presentato il documentario: REVELSTOKE – UN BACIO NEL VENTO, del regista romano Nicola Moruzzi. Il 15 ottobre 1915, tra le montagne del Canada Occidentale, un tragico incidente sul lavoro stronca la vita di Angelo Conte, giovane emigrato veneto di 28 anni. Nei trenta mesi trascorsi lontano da sua moglie Anna, Angelo non smise mai di scriverle. Cent’anni dopo quelle lettere d’amore sono riemerse da un cassetto, dando vita ad una nuova avventura. Nicola Moruzzi, regista del documentario e pronipote di Angelo, parte per il Canada con la sua compagna, la francavillese Irene Vecchio, sulle tracce del bisnonno scomparso.

Com’è finito il mio bisnonno Angelo in Canada nel 1913? Cosa rimane di quell’avventura lontano da sua moglie e da sua figlia? A cosa pensava l’attimo in cui è morto? Queste sono le domande da cui sono partito e Revelstoke – Un Bacio nel Vento è iniziato così: col desiderio di sapere e di raggiungere un punto lontano nello spazio e nel tempo. Quel punto è la sua tomba, su cui per cent’anni nessuno ha mai messo un fiore. La provvidenziale scoperta delle lettere d’amore tra Angelo ed Anna, rimaste nascoste in un cassetto di famiglia, ha messo in moto un desiderio allo stesso tempo personale e filmico, per cui ho voluto coinvolgere nell’impresa Irene, la mia compagna di vita e di lavoro. Un “on the road” utopico il nostro, in cui non sono mancate le sorprese e le scoperte, i paesaggi e gli incontri. “Se lo troviamo” – ci siamo detti con Irene – “lo riportiamo ad Anna, che sono cent’anni che lo aspetta”. E qualcosa abbiamo trovato veramente.

Revelstoke – un bacio nel vento ha avuto anche una candidatura per il miglior DOCUMENTARIO ai DAVID di DONATELLO 2016, oltre ad aver vinto numerosi premi anche fuori dai confini nazionali.

Alla fine della proiezione ci sarà un dibattito con Nicola Moruzzi e Irene Vecchio. L’ingresso è gratuito.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter