Nuove frontiere dell’inciviltà: in villa comunale con auto e moto. Ripresi dalle telecamere, multe in arrivo

villa comunale oria giostrine parco giochi 1

C’è un divieto grosso come una casa e anche se non ci fosse, sarebbe sufficiente disporre di un minimo senso della civiltà per capire che ai giardini pubblici non ci si entra con auto e moto. Un concetto apparentemente semplice che, però, a Oria più di qualcuno fatica ad afferrare o, meglio, non vuole proprio saperne di recepire. Oggi pomeriggio, infatti, le telecamere del Comune hanno immortalato proprio un’auto e una moto i cui conducenti hanno tranquillamente deciso di farsi un giretto in villa e di parcheggiare poi, con altrettanta nonchalance, tra i vialetti della stessa, non lontano dal parco giochi. La polizia locale è già al lavoro per sanzionare i due trasgressori, le targhe dei cui veicoli sono state immediatamente annotate. Lunedì partiranno i verbali di contravvenzione all’indirizzo degli intestatari dei mezzi. Il sindaco Cosimo Ferretti si dice indignato di fronte a quest’episodio, neppure il primo, e ha dato direttiva agli uomini e alle donne della Municipale – al comando del capitano Antonio Morelli – di usare il pugno duro e di reagire tempestivamente a queste condotte che nuocciono alla maggior parte dei suoi concittadini, composta da persone civili le quali mai si sognerebbero di mettersi a guidare in quella o in altre aree interdette alla circolazione stradale.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter