L’ex vescovo di Oria è tornato a celebrare messa: «Ho vinto il tumore in due mesi»

Vescovo Castoro
Foto: Tonino Carbone www.toninocarbone.it

L’ex vescovo di Oria Michele Castoro, dal 2009 a capo della Diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, ieri è tornato a celebrare messa dopo lo stop forzato a causa di una malattia: «Ho vinto il tumore in due mesi e grazie a Dio mi è tornata anche la voce», ha detto ai fedeli in occasione dei 25 anni del reparto di Oncologia di Casa Sollievo della Sofferenza., dov’è stato curato lo stesso presule, a suo dire, con “professionalità e impareggiabile umanità”.

«È proprio vero – ha aggiunto monsignor Castoro – quello che diceva Padre Pio: al letto del malato bisogna portare la dose della medicina giusta ma anche tanto calore umano. Io lo sto sperimentando di persona, grazie davvero».

Ha ringraziato per il sostegno e la vicinanza l’intero ospedale e, in particolare, i piccoli studenti della scuola ospedaliera dell’Oncoematologia pediatrica: «Mi hanno inviato parecchie letterine con su scritto “facciamo il tifo per te” e “vedrai che dopo la chemioterapia, dopo questo periodi di difficoltà, c’è sempre il sereno, sorge sempre il sole”», ha raccontato, commosso, il vescovo, che nella Diocesi di Oria è ricordato con ancora con tanto affetto.

(fonte citazioni: sangiovannirotondofree.altervista.org)

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter