Una macabra scoperta tra le campagne: il cadavere di una donna impiccato a un albero

ambulanza generica

Se si sia trattato di un suicidio – ipotesi più accreditata – o di altro, starà agli investigatori stabilirlo. Stamattina intorno alle 11, una 38enne di origini rumene è stata trovata impiccata a un albero di pesco nei pressi di casa sua in contrada “Cucci” tra le campagne di Erchie, dove viveva con il marito (un venditore ambulante originario di Torre Santa Susanna) e sua figlia di otto anni. La scoperta è toccata, purtroppo, proprio ai prossimi congiunti della donna, che erano di rientro e non hanno potuto far altro che chiamare il 118 e le forze dell’ordine. Sul posto sono giunti sia un’autoambulanza, anche se purtroppo non c’è stato alcunché da fare, sia i carabinieri della stazione ercolana dell’Arma, che – coordinati dal maresciallo Giuseppe Caramia – ora dovranno cercare di far luce sull’accaduto. S’ipotizza un suicidio, ma gli investigatori intendono fugare ogni altra pista.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter