Titoli di coda anche per l’assessore Rizzo, era l’unica superstite della prima Giunta Bruno

L'ex assessore Maria Rizzo
L’ex assessore Maria Rizzo

Nonostante un recente cambio di deleghe, fino a stamattina era l’unica superstite della primissima Giunta Bruno (quella con dentro anche Sel e Rifondazione e fuori Ncd), Oggi, però, anche Maria Rizzo ha dovuto abbandonare la sua scrivania e i suoi impegni a Castello Imperiali. Così, ha deciso di accomiatarsi dall’incarico a modo suo, con garbo e forse una piccola punta di delusione. Ora il più longevo componente dell’esecutivo, oltre ovviamente al sindaco, è Nicola Cavallo, che fu nominato in seguito ai primi sei ma pur sempre nell’estate 2014: consigliere più suffragato con oltre 400 preferenze personali nelle fila del Partito democratico, la sua posizione non è mai finora stata né sembra in discussione. Anche se, alla luce di quanto accaduto nelle ultime ore, nulla sembra più essere così scontato. E conoscendolo, nel leggere questo articolo, Cavallo starà facendo gli scongiuri.

A parte questo, qui di seguito il saluto dell’ex assessore Rizzo:

«Tre anni fa ci siamo presentati alla città come la squadra del cambiamento… e fino a ieri rappresentavo  l’ultima superstite della giunta Bruno. Oggi, anche per me si chiude questa dura fase politica… e mi accorgo di quanto sia strana la politica … prima ti odia e poi ti ama… o viceversa… In questi anni ho lavorato con grande entusiasmo e con un forte spirito di cambiamento, talvolta trascurando i miei affetti, pur di raggiungere un solo obiettivo: il bene della mia città! Amministrare la mia città non è stato un compito facile ma ci sono riuscita grazie a tutti i collaboratori del comune di Francavilla Fontana che mi hanno coadiuvato nel difficile incarico! Ho avuto modo di conoscere e di scoprire, dietro la figura di dipendente pubblico, persone splendide sia dal punto di vista umano che professionale, a cui rivolgo tutta la mia stima e il mio ringraziamento!
Infine, voglio ringraziare tutti i miei elettori che mi hanno sempre sostenuto ed hanno sempre creduto in me! Grazie!!!
Ad maiora amici miei!»

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter