Il racconto: «Col ladro dentro casa in pieno giorno, l’ha messo in fuga il mio cane»

ladro ladri furto abitazione

Ha prima citofonato, forse per sincerarsi che non ci fosse nessuno. Dopodiché ha forzato la porta ed è entrato in casa, ma si è trovato davanti un cane pronto ad azzannarlo ed è stato costretto a fuggire. È successo ieri mattina (31 agosto) intorno alle 11,15 non lontano dallo stadio a Francavilla Fontana.

Racconta il proprietario dell’immobile: «Hanno prima suonato al campanello, ma chi era in casa (tutti tranne io) non ha aperto perché indaffarato in alcuni servizi domestici. A quel punto, l’uomo che aveva suonato ha pensato che probabilmente nessuno fosse presente ed è entrato in azione. Dopo aver scassinato il portoncino, si è intrufolato in casa, ma uno dei miei due cani si è lanciato per le scale col chiaro intento di azzannarlo. Allora il tizio, che è stato comunque visto in faccia (altezza media, carnagione scura, capelli a spazzola) ha richiuso velocemente la porta e se l’è data a gambe. Ora ho fatto risistemare la serratura e fatto installare un sistema di videosorveglianza. Ho ritenuto di raccontare questa disavventura vissuta dai miei familiari perché tutti stiano più attenti e affinché aumentino i controlli. Altrimenti saremo costretti a farci giustizia da soli».

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter