A caccia senza porto d’armi e coi richiami sonori: arrestati due fratelli

cacciatori

Nel corso di uno specifico servizio di controllo sulla caccia, i carabinieri della stazione di San Donaci hanno arrestato in flagranza di reato due fratelli del posto, il 55enne G.V. e il 54enne C.V. Il secondo imbracciava un fucile semiautomatico calibro 12 che gli era stato ceduto dal germano nonostante non fosse in possesso del titolo di polizia, che gli era stato revocato. Inoltre, i due avevano con sé un richiamo sonoro per volatili assolutamente vietati durante l’attività venatoria. Il tutto è stato sottoposto a sequestro insieme con 40 quaglie che erano state abbattute poco prima. Dopo le formalità in caserma, come disposto dal magistrato, il 55enne e il 54enne sono stati sottoposti ai domiciliari.

 


Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter