Un 25enne in ospedale con ferite d’arma da fuoco alle gambe: è grave

ospedale vito fazzi

La notte scorsa, un 25enne di Oria domiciliato a Veglie (Lecce) è finito in ospedale a Lecce con una ferita d’arma da fuoco agli arti inferiori. Si tratta del 25enne Gianluca Rubino, che era sottoposto agli arresti domiciliari e ora è ricoverato in gravi condizioni al “Vito Fazzi”. La gambizzazione sarebbe avvenuta intorno alle 4,45 con un fucile caricato a pallettoni sulla via per Leverano a Veglie. Lo scorso anno, Rubino era stato arrestato dai poliziotti del commissariato di Mesagne a Porto Cesareo mentre, con altre tre persone, tentava di rubare un’auto. Un mese dopo, insieme con gli stessi quattro, il 25enne era stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Brindisi. Al quartetto erano stati contestati 12 furti consumati e sei tentati d’auto e strumenti da lavoro.

 

 

 

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter