«Ho prenotato al Cup un ecodoppler: prima data utile a febbraio 2019…»

ospedale francavilla camberlingo

«La scorsa settimana, mi sono recata al Cup di Francavilla Fontana per prenotare un ecodoppler agli arti inferiori e l’esame mi è stato fissato a febbraio 2019: dovrò aspettare un anno e quattro mesi, insomma, prima di poter capire cos’ho alle gambe e di poterle curare e chissà se tra un anno e quattro mesi ci sarò ancora o se i miei problemi non si saranno ingigantiti». Lo denuncia, particolarmente innervosita, una donna francavillese di 64 anni, che però ha dovuto arrendersi e accettare, suo malgrado, la prenotazione: «Io e mio marito tiriamo avanti purtroppo – spiega – con la sua pensione minima di 520 euro mensili e si capisce che, tra tutte le spese da affrontare, proprio non possiamo rivolgerci a un privato».

Se la prestazione presso l’Asl, infatti, costerebbe a titolo di ticket poco meno di 40 euro, mentre presso un laboratorio privato pressappoco il doppio. Cifre che in ogni caso influiscono su bilanci familiari tutt’altro che faraonici come nel caso della signora e del coniuge.

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter