Disoccupazione in provincia di Brindisi: i dati comune per comune

Cliccare sull'immagine per ingrandire
Cliccare sull’immagine per ingrandire

In provincia di Brindisi sono 84.882 su una popolazione attiva di 264.996 persone quelle che potrebbero lavorare ma non lavorano, che sono cioè disoccupate. In termini percentuali si parla di una media complessiva pari al 32,03 per cento, ben sopra il dato nazionale. Tra i maschi non lavora il 28,72 per cento, mentre tra le femmine il 35,21 per cento.

Ma qual è il comune con il tasso di disoccupazione più alto? Il primo, poco onorevole posto se lo aggiudica per distacco proprio il capoluogo, Brindisi, col suo 35,73 per cento (21.018 disoccupati a fronte di una popolazione attiva di 58.822 persone, il 31,12 per cento dei maschi, il 40,08 delle femmine).

Secondo posto per San Pancrazio Salentino col suo 37,83 per cento (6.711 attivi, 2.539 disoccupati; il 33,17 per cento dei  maschi, il 42,34 per cento delle femmine).

Terza piazza per Torchiarolo con il 36,02 per cento (3.634 attivi, 1.309 disoccupati; 31,96 per cento dei maschi, il 40 per cento delle femmine).

E poi, a seguire:

Mesagne: 34,90 per cento (18.016 attivi, 6.288 disoccupati; 32,97 per cento maschi, 36,70 per cento femmine);

Ceglie Messapica: 34,39 per cento (13.364 attivi, 4.596 disoccupati; 28,92 per cento maschi, 36,67 per cento femmine);

Francavilla Fontana: 34,26 per cento (24.282 attivi, 8.320 disoccupati; 30,35 per cento maschi, 38,01 per cento femmine);

Cellino San Marco: 33,75 per cento (4.341 attivi, 1.465 disoccupati; 31,48 per cento maschi, 35,84 per cento femmine);

San Pietro Vernotico: 33,67 per cento (8.863 attivi, 2.984 disoccupati; 30,32 per cento maschi, 36,81 per cento femmine);

Latiano: 33,47 per cento (9.659 attivi, 3.233 disoccupati; 31,30 per cento maschi, 35,66 per cento femmine);

Oria: 31,94 per cento (10.187 attivi, 3.254 disoccupati; 30,83 per cento maschi, 33,01 per cento femmine);

Villa Castelli: 31,37 per cento (6.350 attivi, 1.992 disoccupati; 31,97 per cento maschi, 30,77 per cento femmine);

Erchie: 29,40 per cento (6.000 attivi, 1.764 disoccupati; 28,24 per cento maschi, 30,55 per cento femmine);

Cisternino: 29,11 per cento (7.461 attivi, 2.172 disoccupati; 25,55 per cento maschi, 32,65 per cento femmine);

San Vito dei Normanni: 29,07 per cento (12.885 attivi, 3.746 disoccupati; 25,27 per cento maschi, 32,70 per cento femmine);

Ostuni: 28,95 per cento (20.711 attivi, 5.995 disoccupati; 24,57 per cento maschi, 33,10 per cento femmine);

Torre Santa Susanna: 27,89 per cento (7.365 attivi, 2.054 disoccupati; 27,67 per cento maschi, 28,10 per cento femmine);

San Michele Salentino: 27,26 per cento (4.087 attivi, 1.114 disoccupati; 25,41 per cento maschi, 29,07 per cento femmine);

Carovigno: 25,74 per cento (11.166 attivi, 2.874 disoccupati; 25,50 per cento maschi, 25,98 per cento femmine);

San Donaci: 25,67 per cento (4.348 attivi, 1.312 disoccupati; 23,62 per cento maschi, 27,60 per cento femmine);

Fasano: 25,62 per cento (26.744 attivi, 6.853 disoccupati; 22,36 per cento maschi, 28,84 per cento femmine).

 

 

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter