Caccia irregolare: controlli, sequestri, multe e denunce da parte dei carabinieri forestali

forestale carabinieri fucili da caccia sequestro

Dopo i tragici incidenti degli ultimi giorni, anche i carabinieri forestali della stazione di Ceglie Messapica hanno intensificato i controlli nelle campagne per scongiurarne di nuovi e per sanzionare eventuali infrazioni da parte dei cacciatori. In questo periodo, infatti, la stagione venatoria è entrata nel vivo per via del consueto passaggio dei tordi. I sopralluoghi hanno interessato nelle scorse ore contrada Cantagallo, nell’agro di Francavilla Fontana, dove sono stati incontrati e multati tre uomini che avevano omesso di compilare il tesserino, contrariamente a quanto disposto dalla legge regionale numero 27 del 1998. In un primo momento, altre persone sono riuscite a darsi alla fuga, ma uno di essi – C.G., 52enne di San Marzano di San Giuseppe – è stato rintracciato successivamente. Nella sua auto, infatti, era stato notato il fodero di un fucile e dalla targa i forestali sono riusciti a risalire a casa sua. Ne hanno pazientemente aspettato il ritorno e infine hanno proceduto con la perquisizione. Nel luogo in cui vive sono stati trovati quattro fucili, regolarmente detenuti, ma il suo porto d’armi è risultato scaduto. Di qui è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica per porto abusivo di armi e munizioni, oltre al sequestro del fucile col quale era andato a caccia e di 95 cartucce. Solo un ritiro cautelativo, invece, per gli altri quattro fucili, al fine di evitarne un impiego abusivo (fintanto che non sarà rinnovato il porto d’armi).

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter