Serata multiculturale a conclusione di una positiva esperienza di alternanza scuola-lavoro

serata multiculturale sprar baiti

Questa sera, giovedì 28 dicembre 2017, alle ore 20, nei locali della chiesa dei Sette dolori a Francavilla Fontana si terrà il “Gran Galà di fine anno”: una serata multiculturale organizzata dagli ospiti dello S.P.R.A.R Baiti di Francavilla e dagli alunni delle classi quinte sezioni A e B del liceo delle Scienze umane “E.Palumbo”, sede di Latiano, residenti nella città degli Imperiali.

L’evento si configura quale naturale conclusione del proficuo percorso di alternanza scuola-lavoro “Orientati social-mente in alternanza”, svoltosi presso il Consorzio di cooperative sociali “Nuvola”. Il progetto ha consentito ai ragazzi di promuovere e sviluppare le capacità comunicative-relazionali, conoscere protocolli di enti e associazioni che operano sul territorio e comprendere l’organizzazione e le funzioni del settore socio-assistenziale.

La realizzazione di questa esperienza concreta, in un contesto lavorativo del territorio, ha favorito la valorizzazione della diversità della dimensione umana attraverso i valori del rispetto e della tolleranza. Le attività di formazione in aula relative alla normativa delle cooperative sociali e del terzo settore, presso la struttura ospitante e soprattutto “sul posto di lavoro” attraverso l’affiancamento degli operatori, si sono concretizzate nella preparazione precisa e puntuale della serata Multiculturale che studenti ed ospiti dello S.P.R.A.R. si apprestano a vivere.

L’esperienza ha fatto maturare negli alunni sensibilità e abilità pratiche per un confronto costruttivo con la “nuova” realtà sociale, ha attivato processi di socializzazione, promosso la capacità di intendere le ragioni degli altri nell’educazione alla convivenza democratica, la consapevolezza ed il possesso individuale e collettivo dei valori relativi ai diritti di ciascuno ed infine il rispetto della propria storia e di quella comune.

La metodologia in alternanza scuola-lavoro certamente ha rivoluzionato gli schemi dei processi di apprendimento, ponendo gli allievi al centro delle dinamiche esperienziali, ha consentito loro di acquisire competenze altrimenti non esprimibili e certificabili con la tradizionale attività didattica.

Irene Milone (presidente del consorzio Nuvola)
Professore Carlo Ciracì (tutor liceo delle scienze umane Ettore Palumbo di Latiano)

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter