Non hanno rispettato i domiciliari, un arresto e due denunce

carcere scarcerazione

Hanno ripetutamente violato gli obblighi connessi alle misure cui erano sottoposti, così i carabinieri hanno eseguito dei nuovi provvedimenti a carico di tre persone.

I militari della Stazione di San Donaci hanno accompagnato in carcere il 33enne Andrea D’Oria avendo dato esecuzione a un ordine di sospensione dell’affidamento in prova ai Servizi sociali, con contestuale sostituzione della pena con la detenzione nella casa circondariale di Brindisi, emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Lecce. L’uomo, infatti, in più occasioni era contravvenuto alle prescrizioni del magistrato.

Denuncia a piede libero, invece, per il 35enne di Fasano S.M., dopo che i carabinieri in forza la Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia fasanese l’hanno trovato in compagnia di un pregiudicato del posto quando – essendo ristretto ai domiciliari – avrebbe potuto solo incontrare, a casa sua, i componenti del suo nucleo familiare.

Denunciato per evasione dai carabinieri del Norm della Compagnia di San Vito dei Normanni un bracciante agricolo 56enne, residente a Carovigno. I militari dell’Arma, durante un ordinario controllo, non l’hanno trovato nel luogo in cui avrebbe dovuto trovarsi. L’uomo era sottoposto ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia.

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter