Avis Oria, il 21 gennaio la prima raccolta di sangue del 2018 in collaborazione con Casa Don Bosco

Domenica 21 Gennaio l’AVIS Comunale ORIA inaugurerà le attività associative del 2018 con la prima raccolta dell’anno. In attesa di conoscere i dati ufficiali sulle donazioni di sangue ed emocomponenti registrate nel 2017, l’emergenza sangue non concede soste e i volontari sono all’opera per le attività di reclutamento, ECG e sensibilizzazione sul territorio comunale.

Questo l’appello dell’ASL di Brindisi: “La situazione è particolarmente grave, la carenza di sangue rischia di far sospendere tutte quelle operazioni chirurgiche non urgenti. La carenza è aggravata dal fatto che molti donatori abituali sono stati colpiti dal virus dell’influenza e quindi sono impossibilitati a donare. La Asl brindisina ribadisce l’urgenza di sangue, specificando che “serve sangue di tutti i gruppi”.

Per questo AVIS chiama in causa tutti i suoi volontari affinché rispondano responsabilmente a questa chiamata. Lo faremo con la collaborazione di Casa Don Bosco e grazie alla testimonianza di Antonella, Sabrina e Antonella, tre volontarie che operano nell’oratorio immortalate dal fotografo Sandro Dell’Aquila.

Nel frattempo, sperando che l’emergenza rientri in tempi brevi, AVIS è lieta di informare i lettori che il 2018 sarà l’anno del trentennale della fondazione dell’associazione e che la cittadinanza è invitata ai prossimi eventi previsti nel mese di Febbraio:

04/02 – Messa del Donatore, Giornata della Vita – Parrocchia di S.Francesco d’Assisi;

22/02 – Assemblea dei Soci, Biblioteca Comunale “De Pace-Lombardi”.

AVIS Comunale ORIA – Inizia il nuovo anno con una buona azione. Dona ora, dona spesso!

01-AVIS_Comunale_ORIA-Manifesto_Donazione-21gen18

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter