Presidente e vice di Gioventù nazionale: «Svegliamoci noi ragazzi e riprendiamoci il nostro futuro. In Italia»

maria teresa carluccio giuliana galasso
A sinistra Maria Teresa Carluccio, a destra Giuliana Galasso

 

Si riceve e pubblica:

In un periodo così importante per la nostra Nazione, noi, due semplici ragazze di 24 e 29 anni Giuliana Galasso e Maria Teresa Carluccio (presidente e vice) di Gioventù Nazionale provincia di Brindisi, movimento giovanile di Fratelli d’Italia, abbiamo deciso di spendere due parole verso i nostri coetanei.

La politica italiana non è più paragonabile alla politica attiva degli anni dei nostri antenati; questa è una politica povera di socialità e partecipazione da parte dei cittadini, sopratutto lontana dagli interessi giovanili. Se si pone la domanda: “Cos’è per te la politica?” o si tratta tale argomento, il giovane di oggi risponde con: “Sono tutti uguali!” o “È tutto un magna magna”. Risposte prive di senso mirate solo a chiudere ed evitare il discorso.

Noi, come Gioventù Nazionale, vogliamo far ricredere questa generazione suscitando in essa quell’interesse verso la politica ormai perso. Noi ci siamo fermati mentre tutti gli altri correvano verso il menefreghismo, abbiamo preso una posizione e ci siamo messi in gioco, perché abbiamo capito che il cambiamento si può ottenere solo ed esclusivamente grazie a noi.

Il problema che abbiamo riscontrato è che la nuova generazione pretende ormai di ricevere tutto e subito e non è più abituata a lottare per il cambiamento, anzi, preferisce rassegnarsi facilmente. Tra gli esempi abbiamo quelli che che vanno via dall’Italia per rifugiarsi all’estero, lasciando il proprio territorio, senza pensare che con l’aiuto e la coalizione di tutti la situazione potrebbe tornare migliore come un tempo.

Perché lasciare il nostro Sud ed emigrare al Nord o all’estero? Perché lasciare questa eredità bellissima piena di valori, sentimenti e sacrifici che hanno deciso di regalarci i nostri nonni e genitori?

Siamo figli di un Sud ricco che può crescere solo grazie a noi. Perché noi donne dovremmo rinunciare ad avere una famiglia con la paura che nessuno ci assuma e dunque non ci sia possibilità di lavoro? Dobbiamo combattere per il nostro Paese, per la nostra terra, non dobbiamo essere i prigionieri dei signori della sinistra che hanno messo in ginocchio l’Italia in questi ultimi governi.

Dovete nuovamente credere nella politica, avere degli ideali per i quali lottare, aggregarvi ai gruppi giovanili, essere partecipi del cambiamento del vostro futuro. Noi abbiamo preso una decisione e siamo fortemente orgogliose di sostenere Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, anche in queste elezioni politiche, perché dalla nascita di questo partito la nostra leader è stata sempre coerente con i programmi da attuare e coerente con la priorità degli italiani. Inoltre, ha mantenuto sempre le sue ideologie senza cambiarle dalla sera alla mattina come è solito fare dei nuovi giocolieri dei movimenti che stanno danneggiando l’intelligenza degli italiani.

Insieme a Giorgia Meloni, combatteremo per i nostri diritti giovanili e quelli di tutti gli italiani e questo non perché, come molti ci etichettano, siamo razzisti, ma il motivo è che siamo noi la parte più importante di questo paese. In un secondo momento, potremmo anche pensare all’integrazione verso chi non disprezza la nostra cultura, meritando la cittadinanza italiana.

Troverete noi ragazzi di Gioventù Nazionale molto presto nelle piazze per presentarvi tutto il programma di “Fratelli d’Italia”. Queste non sono le solite promesse non mantenute, ma sono punti studiati e realizzabili appena “Fratelli d’Italia” sarà al governo.

Giorgia Meloni è stata una militante come noi, ha combattuto con i giovani ed è sempre stata vicino a loro, ed è in lei che riponiamo la nostra fiducia!

Questo è il pensiero di Gioventù Nazionale della provincia di Di Brindisi e di tutta GN.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter