Due minorenni sorpresi in un box condominiale: identificati e riaffidati ai genitori dai carabinieri

carabinieri notte 4

Si erano rifugiati – per motivi ancora tutti da chiarire – nel garage di un condominio, ma sono stati sorpresi da uno dei condomini che ha contattato i carabinieri. È successo ieri sera (mercoledì 31 gennaio) a Francavilla Fontana. Intorno alle 21, il proprietario del box ha messo dentro la sua auto e, dopo aver preso dal bagagliaio delle buste con la spesa, ha notato nella penombra la presenza di due adolescenti. Ha chiesto loro cosa ci facessero lì dentro, ma i due non hanno saputo fornirgli una risposta. Il condomino ha così contattato l’Arma e i militari sono giunti sul posto e hanno identificato un 13enne e un 14enne, entrambi francavillesi. Lo step successivo, dopo aver verificato che non v’erano stati né furti né danni, è stato quello di rintracciare i loro genitori e di riaffidarglieli. I genitori hanno ringraziato gli uomini in divisa per la gestione della situazione e hanno promesso di adottare nei confronti dei loro figli i provvedimenti del caso affinché in futuro non si comportino nuovamente allo stesso modo.

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter