Gli devono notificare un atto, ma si dà alla fuga: nascondeva in casa più di tre chili di eroina

carabinieri notte

Gli avrebbero semplicemente dovuto notificare un atto giudiziario, ma quando ha visto i carabinieri è sgattaiolato fuori da casa e si è dato alla fuga a piedi nelle campagne. Un atteggiamento, apparentemente ingiustificato, che ha indotto i carabinieri della Stazione di Latiano a inseguirlo e acciuffarlo per poi, ovviamente, dare un’occhiata anche nella sua abitazione. Qui, in un barattolo poggiato su di un mobile nel cucinino, c’erano 3,240 chili di eroina e, poco distante, anche una bilancia. Nella disponibilità del 32enne latianese Crocifisso di Potenza anche 300 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Di Potenza, dopo le formalità di rito, è stato quindi condotto nel carcere di Brindisi.

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter