In casa loro munizioni e fauna selvatica di specie protette, denunciate quattro persone

Foto 2 - sequestro munizioni e fauna protetta Foto 1 - sequestro munizioni e fauna protetta

In casa loro i carabinieri in forza al Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana, insieme con i colleghi della Stazione di Villa Castelli, del Nucleo cinofili di Modugno (Bari) e della Stazione Forestale di Ceglie Messapica, hanno trovato delle munizioni e fauna protetta. Sono stati quindi denunciati a piede libero il 44enne S.L., il 40enne A.B., il 18enne R.L. e un minorenne, tutti residenti a Villa Castelli. In particolare, nel corso di una perquisizione domiciliare, i militari dell’Arma hanno scoperto in un vano sottoscala – raggiungibile da una porta chiusa a chiave – alcune voliere con all’interno degli uccelli appartenenti a specie protette come un fanello, due verdoni, due fringuelli e un verzellino (quest’ultimo morto). Nello stesso locale, inoltre, sono stati recuperati e sequestrati un passamontagna e, dentro una cassetta, 9 cartucce per pistola calibro 7,65 custodite in un involucro in cellophane termosigillato alle estremità. In più, all’interno di uno sgabuzzino sono state rinvenute 81 cartucce per carabina Flobert, 37 delle quali già utilizzate.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter