Gli alunni della “De Amicis – Milizia” in visita all’Episcopio, e il vescovo ha fatto loro da cicerone

studenti visita episcopio curia vescovo pisanello 3Non accade tutti i giorni che un vescovo si trasformi anche in cicerone guidando gli studenti. È successo nei giorni scorsi ad Oria, dove il vescovo Vincenzo Pisanello ha accompagnato in prima persona, durante una visita all’Episcopio, le classi seconde della scuola media “De Amicis – Milizia” del I Istituto comprensivo. Un privilegio che alunni e docenti hanno apprezzato moltissimo. «È stata una visita che per alcuni versi ci ha emozionati» – è il pensiero del dirigente scolastico, professor Luca Dipresa che aggiunge: «Sua Eccellenza Monsignor Pisanello, con grande disponibilità, ha guidato i ragazzi nella visita al palazzo vescovile soffermandosi in ogni ambiente con una vera lezione di storia e storia dell’arte».

studenti visita episcopio curia vescovo pisanello 1I ragazzi hanno gradito anche perché scopo della visita era quello di far conoscere a questi ragazzi una fetta importantissima della loro città e, per molti, era la prima volta che mettevano piede nella Curia. La visita ha riguardato tutti gli ambienti compreso il ricco museo. La comitiva, oltre che dal dirigente scolastico, era composta dai docenti Marzia De Stradis, Antonella Begher, Claudia Lonoce, Fabiola Carbone, Alfonsina Chionna, Salvatore Chionna, Giuseppe Schiuma e Flavio Delli Santi.

A conclusione della visita, durata oltre un’ora e mezza, al vescovo sono stati donati il gagliardetto della scuola e il suo stemma episcopale modellato tridimensionalmente e stampato in 3D dall’alunno Giacomo Italiano sotto la supervisione del docente Giuseppe Schiuma (vedi foto).

Il presule ha particolarmente gradito il dono e, dal canto suo, ha offerto a tutti dei cioccolatini congedandosi con un arrivederci presto. Di qui a breve, infatti, si recherà nella loro scuola per ricambiare la visita.

studenti visita episcopio curia vescovo pisanello 4

studenti visita episcopio curia vescovo pisanello 2

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter