Lippolis (Noi con l’Italia): «Sto fermo un giro, ne ho bisogno sul piano personale e certa politica non mi piace»

lippolis

Si riceve e pubblica:

Dopo 25 anni ho deciso di fermarmi ai box. Non mi candido e voterò il candidato sindaco che più sento potrà rappresentarmi. In una gara di Formula 1 lo si fa spesso per strategia, ma anche per necessità. Dopo si prova a ripartire più veloci. Io lo faccio per motivi personali e perché questo modo di intendere la politica non mi appartiene. Non farò dichiarazioni roboanti e conto di parlarne con più calma dopo le amministrative di giugno. Sono stanco, demotivato, insofferente e soprattutto deluso per il modo in cui si continua a far politica nella mia città. Credo che come non mai Francavilla abbia bisogno di chiarezza ed invece si continua a fare tanta confusione con aggiunta di mal di pancia. In questi anni ho conosciuto persone oneste e responsabili, ma ho dovuto sopportarne tante altre. Auguro a tutti i candidati una campagna elettorale corretta e basata sul rispetto degli avversari, senza mai dimenticare che dietro ad ognuno di loro c’è una persona, un amico e principalmente una famiglia. Rimango ” un fittiano convinto” perché difficilmente riesco a mettere da parte la competenza, la capacità e soprattutto la stima. Il mio pit-stop durerà tanto quanto sarà necessario attendere prima di poter riprendere la corsa.

Romeo Lippolis, Noi con l’Italia

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter