Semina il panico in città sgommando con l’auto della madre, poi se la prende coi carabinieri: arrestato

Nel pomeriggio di ieri, si è messo al volante dell’auto intestata a sua madre e ha deciso di fare lo sbruffone per il centro della sua città, Mesagne. Ha cominciato a tenere una condotta di guida pericolosa e turbato la quiete pubblica con improvvise e rumorose accelerazioni. Su segnalazione di qualche cittadino, sono intervenuti i carabinieri della locale Stazione che hanno fermato e sottoposto a controllo il conducente. Questi, nelle fasi dell’identificazione e delle contestazioni amministrative, ha minacciato i militari, è rimontato in macchina e si è dileguato a velocità sostenuta. Dopo dieci minuti circa, si è presentato spontaneamente negli uffici dell’Arma e anche in questa sede ha rivolto frasi ingiuriose e minacciose agli uomini in divisa, che a quel punto non hanno potuto che arrestarlo per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. Il 41enne mesagnese A.R. è stato successivamente collocato ai domiciliari, così come disposto dal magistrato.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter