Sposta fucile e pistola senza comunicarlo, sequestro e denuncia a carico di un impiegato

Foto: www.cacciapassione.com
Ha trasferito arbitrariamente il suo fucile doppietta calibro 12 di marca Beretta e la sua pistola Beretta calibro 7,65 da un luogo all’altro. Non ha, cioè, comunicato lo spostamento all’Autorità di pubblica sicurezza. Un impiegato 63enne francavillese è stato così denunciato a piede libero dai carabinieri della Compagnia della Città degli Imperiali proprio per “inosservanza all’obbligo di ripetere la denuncia in caso di trasferimento dell’arma in luogo diverso da quello indicato in precedenza all’Autorità”. Le armi sono state sottoposte a sequestro.

La norma di riferimento prevede che “chiunque detiene armi o parti di esse e/o munizioni deve farne denuncia all’Ufficio locale di Pubblica Sicurezza o, quando questo manchi, al locale Comando dell’Arma dei Carabinieri”. E inoltre: “La denuncia di detenzione deve essere ripresentata ogni qualvolta il possessore trasferisca l’arma in un luogo diverso da quello indicato nella precedente denuncia. Il detentore delle armi deve altresì assicurare che il luogo di custodia offra adeguate garanzie di sicurezza”.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter