Brandisce il manico di una scopa, urla e strepita nel cuore della notte: denunciato

Disturbo alla quiete pubblica e porto abusivo di coltello. Questi i reati contestati al 49enne A.L., di Ceglie Messapica, che la scorsa notte si è aggirato per strada urlando e brandendo un manico di scopa col quale ha percosso incessantemente un palo dell’illuminazione pubblica e seminato il panico tra residenti e passant. Sul posto sono giunti i carabinieri in forza al Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana, che l’hanno fermato in via Don Luigi Guanella, a Ceglie Messapica, e denunciato a piede libero. I militari l’hanno perquisito e in una delle sue tasche hanno anche trovato un coltello a serramanico lungo complessivamente 19 centimetri, sottoposto a sequestro. Non ha saputo spiegare agli uomini in divisa i motivi del suo comportamento e, dopo identificazione e denuncia, è stato invitato a tornare a casa.

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter