La nuova Amministrazione incontra le associazioni: «Città Estate? Solo un assaggio del commissario». Riecco la Consulta


Si è appena concluso a Castello Imperiali l’incontro con le associazioni, fortemente voluto dalla nuova Amministrazione comunale del sindaco Denuzzo, oggi rappresentata – oltre che dallo stesso primo cittadino – da Maria Angelotti, assessore con delega a Sport, cultura, turismo e alle politiche giovanili, e da Domenico Magliola, con delega a Sicurezza, attività produttive e randagismo.

La sala, gremita di persone, ha rappresentato la coralità del mondo culturale, artistico, sociale e del volontariato operante a Francavilla ma anche nelle zone limitrofe, accorso al richiamo della conoscenza reciproca e della collaborazione.

Il primo punto, quello più urgente su cui gli amministratori hanno fatto appello, è stato il palinsesto di Città Estate.

Nonostante il primo manifesto sia stato reso noto questa mattina, infatti, l’Amministrazione ha specificato che altri eventi ancora potranno inserirsi nella lunga estate francavillese, e che il primo cartellone e i fondi su esso investiti sono il frutto di una decisione e di una delibera dell’ormai ex commissario Guido Aprea.

Rimboccate le maniche allora si comincia a lavorare a pieno ritmo, considerando che la giunta si è insediata ufficialmente solo lo scorso 27 giugno.

La risposta delle associazioni è stata positiva, e subito è emersa la volontà, condivisa tanto dall’Amministrazione quanto dagli intervenuti, di creare una rete che sia molto più a lungo termine, non limitata alla scadenza di un progetto estivo, ma piuttosto considerando questo come un primo passo, un primo inizio verso un percorso più lungo di condivisione e partecipazione.

Tra le proposte, richiamata da più voci è stata quella di una “Consulta delle Associazioni” – come esisteva molti anni fa, suggeriva qualcuno – i cui i componenti siano rappresentanti scelti dal mondo dell’associazionismo e il cui compito sia quello di vagliare progetti, fare rete, creare un ponte con l’Amministrazione, in un dialogo politico costante.

Sottolineando tuttavia, come ha fatto l’assessore Angelotti, che quando si parla di volontariato e di associazionismo il termine “politica” va inteso nel suo senso classico, ossia quello del bene comune.

Nessuno spazio, dunque, per i proclami, per le critiche alle vecchie Amministrazioni o per i raffronti fini a se stessi: l’intento del coinvolgimento non è altro se non quello di lavorare insieme per il bene della città.

Tra le proposte, ancora, l’idea di ristrutturare un Comitato che si occupi non solo della festa patronale, ma anche di altri momenti significativi della vita culturale e religiosa della francavillese. A tal proposito è stato posto l’accento sull’importanza dello sviluppo turistico che, chiaramente, passa anche dall’attrattiva culturale che una città riescs ad offrire.

È per questo – hanno detto gli assessori Angelotti e Magliola – fondamentale l’impegno di ciascuno, ognuno con le potenzialità, le possibilità e le proposte che ha da offrire.

Dopo la lunga chiacchierata si è dunque stabilito, procedendo per gradi, di dare tempo alle associazioni fino al prossimo lunedì, 16 luglio, per inviare, tramite qualsiasi canale di comunicazione (pagina istituzionale, contatti con gli assessori Maria Angelotti o Domenico Magliola, consegna a mano, ecc.) le proposte di attività per l’estate. Il nuovo incontro per discuterne e valutarle sarà invece tenuto martedì 17 luglio, ore 17, sempre al Castello Imperiali.

Ilaria Altavilla

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter