Un video per promuovere il Paratorneo dei Rioni: uno spot fuori dal comune con gente speciale


Un breve video per promuovere e spiegare cos’è il Paratorneo dei Rioni, una manifestazione che da cinque edizioni consente anche alle persone disabili di vivere in prima persona e da protagonisti le emozioni del celebre Palio di Oria.La clip è stata girata dal giovane regista/attore Antonio Patisso, tra Parco Montalbano, l’Istituto antoniano e il centro storico, con la collaborazione di alcuni atleti speciali, della modella Siliana Chirico e dell’attrice/doppiatrice Enza Merico (sua la voce fuori campo). Il filmato sarà proiettato domani sera nel piazzale dell’Istituto dei Padri Rogazionisti (San Pasquale) prima dell’inizio delle gare.Qui di seguito il testo che accompagnerà immagini:

Oria. La città, la storia, le radici… quelle medievali che hanno lasciato il segno negli edifici e nella sua gente.

Quattro ragazzi. La voglia di stare insieme, di divertirsi, di sentirsi pienamente parte della città con un salto nel passato che ti riporta ai tempi dei castelli, di gentil dame e nobili cavalieri.

Quattro Rioni, colori di un’identità che portiamo nel sangue, simbolo di una fede insita in noi prima ancora della nascita.

Ed infine il sogno, quello di diventare atleti, soldati, paladini del proprio Rione… il sogno di fronteggiarsi in gare medievali per portare in alto i propri colori.

La paura di non riuscire a dare quanto sperato, la voglia di farcela, la fatica degli allenamenti, la soddisfazione di giungere per primo al traguardo… poi l’emozione degli applausi e l’orgoglio celato dietro gli occhi lucidi di chi crede in te. È il sogno di molti ragazzi, il sogno di chi ha visto il Torneo dei Rioni e, anche solo per un attimo, ha immaginato di vestire i panni dell’atleta per provare in prima persona quelle sensazioni.

Poi d’improvviso quel sogno diventa realtà e da semplici spettatori, quei ragazzi si trasformano in protagonisti, atleti… soldati pronti a superare se stessi e il pregiudizio che troppo spesso tarpa le ali ai sogni. Ma sono soldati speciali perché speciale è l’armatura che indossano fatta di forza di volontà, tenacia e sorrisi; speciale è il giuramento, un giuramento d’amore… perché l’amore non fa esclusioni e, se ci credi, ti prende per mano per condurti dritto nei tuoi sogni!

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter