Divergenze in seno alla Pro Loco di Oria a pochi giorni dal Torneo: si è dimesso il presidente

Dall’archivio Pro Loco: 6 aprile 2017, passaggio di consegne tra Pino Malva e il suo predecessore Giovanni Pomarico (da poco scomparso)
Dopo poco più di un anno dall’inizio del suo mandato, il presidente della Pro Loco di Oria, Pino Malva, si è dimesso a seguito delle divergenze insorte con gli altri componenti del direttivo, dei probiviri e dei revisori dei conti. Sembra che i conflitti si siano acuiti dopo la prematura scomparsa di Giovanni Pomarico, che era consigliere d’amministrazione e che, pertanto, prima o poi dovrà essere surrogato.

Le discussioni sarebbero scaturite dalla tempistica: a quanto si apprende, il presidente Malva avrebbe inteso procedere subito alla sostituzione con il primo dei non eletti (Pierluigi Campanella), mentre il resto del sodalizio ha proposto di continuare a concentrarsi, per il momento, sull’organizzazione del Corteo-Torneo, in programma ormai tra pochissimi giorni, e di rimandare tutto a settembre.

Ciò, non solo per una questione contingente, ma anche per omaggiare Pomarico (componente storico dell’associazione) un’uscita per così dire più dignitosa, con tanto di celebrazioni ufficiali.

Sta di fatto che i dirigenti, nei giorni scorsi, hanno preso a discutere, sin quando Malva non ha sbattuto la porta e rassegnato le dimissioni irrevocabili dall’incarico. La questione surroga non sarebbe stata però che la più classica delle gocce a far traboccare il vaso.

Nella Pro Loco di Oria ci si è sempre confrontati e persino scontrati, ma – sempre stando a quanto trapela – tra Malva e parte degli altri dei soci non sarebbe mai sbocciato un particolare feeling anche in merito ad altre scelte organizzative e di gestione. Si pensi, solo per fare qualche esempio, alla scelta della compagnia assicurativa per le manifestazioni agostane; alla cerimonia di presentazione del Palio, che storicamente si tiene al sabato dopo il Corteo e che al presidente sarebbe piaciuto anticipare al venerdì della vigilia (giorno in cui si tiene la “sua” Benedizione del Palio); alla turnazione delle dame, regola per la quale chi ha indossato il costume da dama l’anno precedente, non può indossarlo l’anno successivo.

Insomma, con l’evento clou dell’estate oritana ormai alle porte, c’è stata un po’ di maretta in seno all’ente organizzatore (partecipato, peraltro, dal Comune e con il sindaco componente di diritto del Cda).

Intanto, però, i componenti del direttivo rimasti al loro posto continuano a lavorare indefessamente – presidente ad interim è Andrea Almiento, già vice di Malva – e garantiscono che in alcun modo sarà pregiudicato lo spettacolo che si terrà tra il 10 e il 12 agosto prossimi.

Una foto di gruppo dei dirigenti Pro Loco

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter