Non era a casa durante il controllo dei carabinieri, nuovamente arrestato un 33enne


Come di consueto, intorno alle 23 di ieri, i carabinieri della Stazione di Francavilla Fontana sono andati a casa sua per verificare il rispetto, da parte sua, degli arresti domiciliari cui era sottoposto, ma in casa non ce l’hanno trovato. I militari si sono quindi appostati e ne hanno atteso il rientro, avvenuto dieci minuti dopo la mezzanotte. Nei confronti di un 33enne francavillese è quindi scattato un secondo arresto, stavolta per evasione. L’uomo, infatti, era sottoposto alla misura cautelare dal 16 maggio 2018 dopo che il giudice aveva ritenuto di inasprire il “divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa” a seguito delle numerose violazioni dello stesso. Il 33enne è accusato di molestie nei confronti della ex convivente e in più occasioni ha violato le prescrizioni dell’Autorità giudiziaria: ripetutamente ha contattato o pedinato la donna per rivolgere ingiurie e minacce di morte. In una circostanza, sfondò persino il portone d’ingresso della sua abitazione per avvicinarla. Dopo le formalità è dunque stato sottoposto nuovamente ai domiciliari. 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter