S’invaghì di una ragazza e la perseguitò giorno e notte: 34enne condannato a sei mesi



Dovrà scontare sei mesi di reclusione dopo aver riportato una condanna per atti persecutori, reato commesso a Latiano nel 2016. I carabinieri hanno eseguito un provvedimento, emesso dalla Procura di Brindisi, a carico di un 34enne latianese. Questi commise una serie di violenze psicologiche ai danni di una ragazza nove anni più giovane di lui, ragazza che per un prolungato arco temporale non ha goduto di una serena vita di relazione. La giovane donna, da allora, patì attacchi di panico, tremolii, tachicardia, paura di uscire di casa e abbandonò persino il liceo che frequentava. Il suo aguzzino, spesso presente nei luoghi da lei frequentati, l’aveva resa oggetto di attenzioni morbose e di messaggi a qualsiasi ora del giorno e della notte. Dopo le formalità, il 34enne è stato sottoposto alla detenzione domiciliare. 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter