Conoscere, tutelare e valorizzare il “Fiorone di Oria”: una passeggiata con gli esperti tra questi alberi di fico


Il “Fiorone di Oria” può e deve essere una delle risorse sulle quali investire. Oggi, a partire dalle 18, Pasquale Venerito (responsabile del recupero e della conservazione del germoplasma presso il noto Centro di ricerca, sperimentazione e formazione in agricoltura “Basile Caramia”) sarà ospite del presidente regionale Archeoclub d’Italia – Puglia Barasanofio Chiedi e degli agronomi Enrico Pignatelli e Francesco Morleo (soci e sostenitori Archeoclub). Loro e e tutti i cittadini interessati partiranno dal Comune di Oria ed effettueranno una passeggiata-sopralluogo nelle campagne alla scoperta di questi alberi di fico. L’obiettivo di questa prima iniziativa e di quelle a seguire è quello di far conoscere, tutelare e valorizzare la particolare pianta e, nell’ottica della riscoperta delle biodiversità, investirvi per produrre economia agricola nel territorio oritano. Soltanto una delle numerose “fissazioni” (in senso buono, s’intende) di Chiedi nell’ottica del rilancio attrattivo-turistico della sua città d’origine a partire da ciò che già può offrire, a suo dire tantissimo.Chiunque fosse interessato, potrà partecipare alla ricognizione odierna con la propria auto.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter