Caos nel pronto soccorso: un uomo minaccia il personale, danneggia macchinari e auto



Notte movimentata, quella scorsa, nel pronto soccorso dell’ospedale “Antonio Perrino” di Brindisi: un uomo, originario dell’Africa, ha seminato il panico e, con l’asta di una flebo, ha danneggiato i lunotti di tre auto e persino la sala della Tac. I fatti sono accaduti intorno alle 3, quando il paziente era in attesa del suo turno (aveva delle ferite alle mani) e, all’improvviso, si è armato dell’asta e ha preso a minacciare il personale sanitario. Successivamente, ha raggiunto il parcheggio esterno e si è accanito contro un’auto di servizio della vigilanza e altre cinque auto in sosta. Vano ogni tentativo di bloccarlo, era una furia, tanto che alla fine è rientrato nei locali del pronto soccorso, si è introdotto nella sala Tac e colpito tutto ciò che si è trovato sotto tiro. Sono poi giunti sul posto i carabinieri della Compagnia brindisina che, immobilizzatolo, hanno consentito ai medici di sedarlo. Il cittadino extracomunitario Dramane Sylla, 33 anni di nazionalità ivoriana, è stato arrestato per minaccia a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Nel pomeriggio del 27 settembre l’ivoriano era stato già arrestato poiché aveva rubato in supermercato merce per un valore di 403 euro. Il giudice aveva poi disposto che fosse rimesso in libertà. Stavolta, invece, è stato condotto in carcere.
 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter