Centro diurno per la demenza: dopo l’incendio, un’interrogazione consiliare: finanziamento a rischio?


Domenico D’Ippolito

Dopo l’incendio – quasi sicuramente doloso – di domenica scorsa, il consigliere comunale di minoranza Domenico D’Ippolito (Democratici per Oria) ha presentato un’interrogazione consiliare riguardo i lavori per la realizzazione di un centro diurno integrato per il supporto cognitivo e comportamentale ai soggetti affetti da demenza (importo complessivo del progetto 850mila euro, 700mila euro dei quali finanziati dalla Regione e la restante parte cofinanziata dal Comune). Il finanziamento fu intercettato dalla precedente Amministrazione comunale guidata dal sindaco Cosimo Ferretti e l’iter fu seguito dall’allora presidente del Consiglio comunale Glauco Caniglia.

In particolare, il consigliere D’Ippolito intende sapere dall’Amministrazione:

  • come mai i lavori non sono stati completati per la data prevista del 19 luglio 2018;
  • Se vi è il rischio concreto di perdere il finanziamento regionale e pertanto vedere sfumare la realizzazione di un opera di così notevole importanza;
  • Se vi è il rischio concreto di una rescissione contrattuale tra Amministrazione comunale e ditta appaltatrice che ci vedrà di fronte ad un ennesimo, costoso e lungo contenzioso, alla luce anche dello spiacevole episodio di incendio del cantiere che pare sia doloso e che preoccupa fortemente l’intera comunità
  • Quali sono le iniziative che intende intraprendere per scongiurare quanto di più negativo possa accadere.

     

     

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter