Nominato custode del suo autocarro sequestrato, ne rivende alcune parti: denunciato


Avrebbe semplicemente dovuto custodire il suo autocarro sottoposto a sequestro nel 2014 in quanto scoperto di assicurazione, ma nel tempo si è disfatto di alcune componenti meccaniche e di carrozzeria. Un 43enne di Torre Santa Susanna è stato quindi denunciato per violazione dei doveri relativi alla custodia di cose sequestrate. Il mezzo, infatti, avrebbe dovuto essere conservato nelle stesse condizioni in cui si presentava al momento del sequestro.L’affidamento dei mezzi ai proprietari-custodi è finalizzato a non gravarli delle ulteriori spese di custodia che l’affidamento a ditte specializzate comporterebbe. Di contro, il proprietario–custode è tenuto a conservare il mezzo nelle medesime condizioni riscontrate al momento del sequestro, e non a cannibalizzarlo, depauperandolo così del suo valore. Infatti, la norma contestata ai soggetti denunciati è volta a tutelare il buon andamento della pubblica amministrazione, quale interesse pubblico al mantenimento delle condizioni di realizzazione delle finalità dei sequestri.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter