Donna scivola nel caminetto e muore durante la notte: aveva 66 anni


È finita nel caminetto e non c’è stato nulla da fare per Donata Castelluzzo, 66 anni originaria di Lecce ma residente a Oria con la famiglia, che è deceduta nel corso della notte. Il suo corpo privo di vita è stato ritrovato questa mattina dal figlio nella loro casa di via Oberdan a Oria. Ieri sera, come faceva spesso, la donna si era seduta in poltrona davanti al fuoco per scaldarsi un po’ prima di andare a letto. Le fiamme hanno però raggiunto il suo braccio destro e parte del volto, che sono stati carbonizzati. Non è ancora chiaro, però, se a causare il decesso sia stata l’asfissia, il rogo ovvero un malore. Sembra comunque quest’ultima l’ipotesi più accreditata. Sul posto, stamattina, sono giunti i soccorritori del 118 e i carabinieri della Stazione di Oria, ma per la donna non c’era più nulla da fare. 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter