Due chili di hashish nascosti nel parafango posteriore dell’auto: in carcere 37enne


Nella tarda serata dell’altro ieri (martedì 8 dicembre) durante un servizio di controllo del territorio, i carabinieri in forza al Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Trani hanno fermato lungo la statale 16 bis un’auto, con al volante un 37enne originario di Oria ma residente a Mesagne, che procedeva a velocità sostenuta in direzione Sud. Il conducente si è subito mostrato nervoso e ha dunque destato sospetti nei militari, che hanno deciso di approfondire il controllo. La perquisizione personale a suo carico ha consentito di trovargli addosso una bottiglietta in plastica contenente 20 millilitri di metadone. L’ispezione più accurata del mezzo ha poi consentito di scoprire un’intercapedine nel parafango posteriore sinistro: dentro c’erano due pacchi, avvolti da nastro isolante, contenenti 20 panetti di hashish per un peso totale di 2 chili. Il 37enne Vito Carbone, ex sottocapo della Marina Militare con precedenti specifici proprio per spaccio di ingenti quantitativi di droga, è stato quindi dichiarato in arresto e, come disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, è stato trasferito nella casa circondariale tranese.

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter