Furto di energia elettrica e gestione illecita di rifiuti, nei guai un 64enne


Grazie a un allaccio abusivo alla rete pubblica dell’elettricità, ha risparmiato in bolletta qualcosa come 15mila euro, corrispondenti a 70mila chilowattora. I carabinieri della Stazione di San Pancrazio hanno quindi arrestato in flagranza di reato, per furto aggravato di energia, il 64enne sampancraziese G.V. Quest’ultimo è anche stato denunciato in quanto nella parte retrostante il suo fabbricato rurale è stata scoperta una discarica abusiva di rifiuti speciali non pericolosi e in particolare di materiale ferroso di scarto. Gli accertamenti, condotti in collaborazione con personale Enel, hanno consentito di stabilire come il contatore della corrente fosse stato disattivato ben più di cinque anni fa. I tecnici, dopo aver scollegato l’allaccio, hanno messo in sicurezza l’impianto. L’uomo, dopo le formalità, è stato rimesso in libertà.

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter