Ambito sociale BR/3: ecco i buoni conciliazione. Cosa sono, a cosa servono e come richiederli

I Buoni Servizio di Conciliazione sono misure di sostegno economico a favore di nuclei familiari con persone anziane e disabili e di potenziamento dell’iniziativa privata nell’erogazione di servizi socio educativi- riabilitativi per le persone con disabilità e anziani non autosufficienti attraverso il riconoscimento di buoni per l’acquisto di servizi.

Si tratta di una procedura completamente informatizzata, che dà diritto  a un abbattimento della tariffa applicata (esclusa l’applicazione di una franchigia) progressivamente decrescente rispetto all’ISEE del nucleo familiare ovvero del solo assistito.

I Buoni servizio di conciliazione per anziani e disabili possono essere utilizzati solo presso le strutture ed i servizi iscritti nell’apposito Catalogo on line che viene continuamente aggiornato.

Beneficiari

Sono destinatari dei buoni servizio di conciliazione i nuclei familiari residenti in Puglia, in cui siano presenti anziani e soggetti con disabilità – con ISEE non superiore a € 40.000,00 – con riferimento all’accesso di servizi o strutture semiresidenziali a ciclo diurno iscritti nelCatalogo regionale telematico dell’offerta strutture per anziani e disabili, reperibile sul portale dell’Assessorato al Welfare

SERVIZI E STRUTTURE PRESENTI A CATALOGO:

– Centro diurno socioeducativo e riabilitativo per persone con disabilità (art. 60 regol. regionale 4/2007 );

– Centro diurno integrato per il supporto cognitivo e comportamentale a persone affette da demenza (art. 60 ter regol. regionale 4/2007);

– Centro diurno per persone anziane ( art.68 regol. regionale 4/2007)

– Centro sociale polivalente per persone con disabilità (art. 105 regol. regionale 4/2007);

– Centro sociale polivalente per persone anziane (art. 106 regol. regionale 4/2007)

– Servizio di Assistenza Domiciliare ( SAD – art. 87 regol. regionale 4/2007

  Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata ( ADI – art. 88 regol. regionale 4/2007 ) per la sola componente sociale del 1° e del 2° livello

MODALITÀ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELL’ISTANZA

I requisiti di ammissibilità al beneficio  sono indicati nell’apposito Avviso Pubblico consultabile al portale dell’Assessorato al Welfare. Ove ricorrano i requisiti, l’istanza deve essere presentata esclusivamente on-line  accedendo alle PROCEDURE TELEMATICHE – BUONI SERVIZIO .

La procedura è “ a sportello” cioè resta aperta fino a concorrenza delle risorse finanziarie progressivamente assegnate a ciascun Ambito Territoriale ove ha sede operativa l’unità di offerta iscritta al Catalogo telematico.

Le nuove domande possono essere presentate dal 18 febbraio al 1 Aprile 2019

Per richiedere informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio di Piano dell’Ambito territoriale di Francavilla Fontana, sito in Piazza Matteotti n.6  o gli Uffici Servizi Sociali presso i Comuni di Francavilla Fontana, Oria, San Michele Salentino, Villa Castelli, Ceglie Messapica e Carovigno

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter