Si presenta in caserma ubriaco per querelare la sua ex ma si becca una denuncia


Si è presentato in caserma per querelare la sua ex, dalla quale ha riferito di essere stato picchiato, ma si è beccato una denuncia per guida in stato di ebbrezza. Inoltre, per lui anche ritiro della patente e sequestro dell’auto ai fini della confisca. Protagonista di quest’assurda vicenda, un 36enne brindisino che, dopo la mezzanotte tra martedì 5 e mercoledì 6 marzo ha raggiunto al volante della sua Volvo V50 la Stazione carabinieri Brindisi Centro. Ha parcheggiato e poi insistito per sporgere querela contro la sua ex fidanzata con la quale si era lasciato in buoni rapporti qualche mese prima: a suo dire, durante una cena insieme, era insorta una discussione piuttosto animata al culmine della quale la donna l’aveva schiaffeggiato e graffiato. I militari hanno a fatica raccolto la querela dell’uomo, risultato in evidente stato di ubriachezza certificato anche dall’alito e dalle parole biascicate, ma gli hanno poi impedito per questo motivo di rimettersi in macchina. E, infatti, sottoposto ad accertamenti con l’etilometro il suo tasso alcolemico è risultato in prima rilevazione pari a 2,43 grammi per litro e in seconda pari a 2,34 a fronte di un massimo consentito di 0,5. Di qui denuncia, ritiro della patente e sequestro del mezzo.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter