L’Associazione che gestisce il 118: «Diffidare di chi chiede soldi in nome e per conto nostro»


Si pubblica qui di seguito un comunicato stampa dell’Associazione volontari protezione civile, che gestisce la postazione del 118 di Oria:

“Nessuno è autorizzato a chiedere soldi per conto dell’Associazione.

Ci è giunta notizia che un sedicente operatore della nostra Associazione (del tutto estranea alla vicenda) si è aggirato per le attività commerciali chiedendo soldi come forma di sponsorizzazione di progetti ed eventi cittadini patrocinati da enti pubblici.

L’Associazione volontari protezione civile di Oria esclude categoricamente di aver autorizzato qualcuno a chiedere denaro in nome e per conto proprio e di vantare collaborazioni con singoli individui esterni all’Associazione stessa.

L’unico referente dell’AVPC è il presidente Massimo Calò.

S’invitano pertanto esercenti e cittadini diffidare di chi chiede contributi economici presentandosi quale rappresentante dell’Associazione a titolo di sponsorizzazione di eventi o progetti promossi dall’Associazione stessa.

S’invita, inoltre, chi sia già stato eventualmente raggirato a formalizzare denuncia presso le Autorità competenti”.

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter