Il presidente: “La convocazione è straordinaria, il Consiglio si farà”


Cosimo Patisso
Si riceve e pubblica:Con riferimento alla richiesta di annullamento in autotutela della convocazione del Consiglio Comunale del 30 marzo 2019 alle ore 11,00, effettuata dai consiglieri comunali di minoranza, tra cui Cosimo Ferretti ex Sindaco del Comune di Oria in due mandati (2006 e 2015) e soprattutto ex Presidente del Consiglio Comunale del Comune di Oria per 5 anni (dal 2001 al 2006), il sottoscritto comunica pubblicamente e ufficialmente che la convocazione effettuata non è una sessione ordinaria ma straordinaria. Poiché né lo Statuto Comunale né il Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale definiscono gli argomenti per distinguere tra sessioni ordinarie e straordinarie, nella prassi anche degli anni precedenti, si è fatto sempre riferimento all’interpretazione della precedente normativa vigente per gli enti locali per la quale si definiscono ordinarie le sessioni in cui vengono inserite proposte di deliberazione relative all’approvazione delle linee programmatiche, dei bilanci e dei conti consuntivi, e straordinarie tutte le altre deliberazioni.
In questo caso gli argomenti all’ordine del giorno non riguardano né l’approvazione del Bilancio né il Consuntivo e pertanto la convocazione è stata effettuata regolarmente entro i tre giorni dalla data di svolgimento del Consiglio Comunale.
In data di ieri, giovedì 28 marzo alle ore 17,30, è stata inoltre convocata la conferenza dei capigruppo, non per decidere e stabilire la data del Consiglio Comunale, ma cosa più importante ,per discutere e dare i pareri sugli argomenti dell’o.d.g. del Consiglio Comunale convocato. A tale conferenza non si è presentato nessun capogruppo della minoranza, tranne il consigliere Antonio Fullone;
La data di convocazione dei consigli comunali, infine, è legittimamente fissabile nei giorni festivi (la seconda convocazione per domenica 31 marzo), anche per dare la massima possibilità di partecipazione a tutti i cittadini, oltre che per agevolare i consiglieri comunali che sarebbero impegnati a lavoro.

Il Presidente del Consiglio comunale
(Cosimo Patisso)

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter