Volley, Damiano Spina Oria prosegue la sua inesorabile marcia playoff: 3-0 al Mesagne


Davanti ad un PalaOria di via crocefisso tutto esaurito, continua la marcia play-off della Damiano Spina volley Oria impegnata nel campionato nazionale di serie B2 femminile girone H. Le ragazze allenate da coach Piero Acquaviva, hanno battuto per 3-0, l’Appia Project Mesagne.

L’avvio di match è tutto delle ospiti, non ancora matematicamente salve. Le oritane partono contratte e si ritrovano sotto 6-10, soffrendo gli attacchi efficaci, delle centrali avversarie, ma poi trascinate dalla solita immarcabile Amy Leone, rifilano un break di 7-1 alle mesagnesi, portandosi in vantaggio, sul 13-11. Una volta preso il vantaggio nel set, le tigri gialloblù, cominciano ad ingranare. La fast, comincia a diventare come sempre il marchio di fabbrica delle padrone di casa. Anche Vinciguerra gioca bene, per lo meno nel set d’apertura, anche se è in calando rispetto alle partite precedenti. La Damiano Spina, prende il largoo sul 18-13, e mantiene il vantaggio, sul 20-15. Le padrone di casa poi, subiscono un break di 0-3, che rimette in discussione il parziale. Esaltarsi nei momenti di difficoltà è la prerogativa delle ragazze di coach Acquaviva che mantengono la calma, piazzando un terrificante break decisivo di 5-0, anche con un ace di Valente, e il muro di Diomede, due punti davvero pesantissimi in un momento difficile del set, che finisce 25-18.

Se Leone è stata la trascinatrice del primo parziale, Paola Colarusso non è davvero da meno nel secondo set, assieme a Diomede, e a una Jola Dakaj, sempre più sicura in palleggio, un acquisto davvero azzeccato nel mercato di Gennaio dalla dirigenza oritana. L’avvio però è equilibrato, ma sul 9-9, la terza forza del girone aumenta i giri d’intensità e piazza un break di 6-0 per un indiscutibile 15-9, che costringe il tecnico avversario Simone Giunta ad interrompere il gioco, perchè Diomede nelle fast e Colarusso negli attacchi, sono irrefrenabili. Le mesagnesi provano a rientrare, ma il 19-13, è eloquente. Le padrone di casa giocano così bene, che si ritrova otto palle set, da gestire sul 24-16, grazie ad un primo tempo perfetto di Vinciguerra su alzata perfetta di Dakaj. Le ospiti rosicchiano due punti e nonostante il vantaggio, Coach Acquaviva si lascia andare ad un Time-out furioso. Invitando la squadra a chiudere subito i conti e a non deconcentrarsi. Ci pensa Colarusso a fornire il punto decisivo del 2-0.

L’allenatore delle oritane è buon profeta, a tenere la guardia alta, perchè l’approccio al terzo set, non è affatto positivo, tanto che il Mesagne scappa sul 3-8, trascinato dal suo capitano Valeria Cristofaro e dalla ex di Turno Dalhis Liguori. Alessandra Iacca la centrale più temuta, viene utilizzata a mezzo servizio da coach Giunta. L’allenatore delle tigri gialloblù Acquaviva è costretto a farsi sentire nuovamente. Sul 4-10, il pubblico del PalaOria, vede le “streghe” mentre la tribuna ospite ricomincia a prendere fiducia. Nessuno ha fatto ancora i conti, contro la tempra e la determinazione della terza forza del girone. Il set di rincorsa sul 8-13, non spaventa comunque le padrone di casa, che punto dopo punto, si riavvicinano, dal 13-16 in poi per le mesagnesi, perchè l’attacco ricomincia a girare, con Diomede, che attacca e sfonda il muro avversario e la difesa torna a mostrare solidità. Leone, che in questo parziale ha giustamente rifiatato, nella parte finale di esso, si scatena, con un attacco da urlo, sul 16-18 per le mesagnesi. Le Oritane dopo un lungo e sfiancante inseguimento pareggiano sul 19-19 e la parte oritana del PalaOria torna a ruggire. Liguori attacca in maniera vincente, ma le ospiti, non sono efficaci in battuta. Sul 22-22, ennesimo grande attacco di Leone. Diomede, piazza l’attacco vincente che vale il match point per le tigri gialloblù, ma il punto decisivo non può che essere di Amy Leone.

La Damiano Spina trionfa e domenica prossima c’è la partita decisiva per il secondo posto, in trasferta contro il Castellana Grotte.

Ufficio Stampa Damiano Spina Volley Oria

 

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter