“Regina Blues”: presentazione del libro ricordando L’Aquila dieci anni dopo il sisma

Domenica 7 aprile, Posto 55 ospita la presentazione del libro “Regina Blues” dello scrittore aquilano Antonello Loreto; presenta Rita Labbro Francia, dialoga con l’autore Luca Carbone.

Antonello Loreto è nato a L’Aquila e vive a Roma. Dopo aver lavorato nel campo del marketing e della comunicazione, ha deciso di dedicarsi esclusivamente alla scrittura pubblicando nel 2014 in self publishing “La favola di Syd”. Dall’incontro con Edizioni Progetto Cultura esce nel 2016 “Un’Altra Scelta” e nel 2018 “Regina Blues”, un romanzo corale in cui ritorna il personaggio di Syd, omaggio al musicista Syd Barrett.

Regina è la città nella quale sono ambientate le storie di ventidue ragazzi impegnati nella finale del torneo di calcio tra scuole; Blues è una citazione alla poesia “Funeral Blues” di Wystan Hugh Auden, inserita dall’autore nel passaggio più intenso e commovente del romanzo. Durante la serata, gli attori delle compagnie teatrali oritane reciteranno degli estratti del libro per introdurci alcuni dei personaggi nei loro momenti di vita quotidiana, sia prima che dopo il terremoto.

Infatti, Regina è L’Aquila nel giorno del sisma che l’ha devastata il 6 aprile del 2009, esattamente 10 anni fa. I ragazzi sono narratori della vita che scorre poche ore prima dell’evento e testimoni della vita che continua nonostante la distruzione. Proprio per questa ragione, per lasciare e lanciare un messaggio di speranza attraverso il romanzo, Loreto  dedica Regina Blues “a chi resiste” e ci dice che “la fiducia, la consapevolezza che domani sarà migliore di oggi è il motore imprescindibile per una vera rinascita.”

L’organizzazione dell’evento è stata condivisa da una squadra di associazioni locali: Il libro delle cinque, il gruppo di lettura che ogni mese raduna un folto numero di lettori e lettrici per discutere insieme di libri; 72024 centro di smistamento culturale che si occupa di pormozione del territorio e del patrimonio culturale di Oria; Il Pozzo e l’Arancio, associazione che da quindici anni organizza eventi culturali ed il premio letterario internazionale; Ka-tet destini teatrali e Li Sartaminzippi, le due storiche compagnie  teatrali impegnate ogni anno nella rappresentazione di bellissimi spettacoli.

Un ringraziamento inoltre va Cidue srl e Posto 55 che dimostrano sempre una grande sensibilità nel sostenere le iniziative culturali oritane.

L’inizio è previsto per le 17.30 presso Posto 55 in Via Francavilla n 55, Oria.

Dopo la presentazione sarà inoltre possibile acquistare una copia del libro con dedica autografata dall’autore.

Per informazioni potete contattare il 347 762 2557

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter