Singolare iniziativa del fiorista: libri in omaggio per incentivare bellezza e cultura

 

Emanuele Modugno, ex capogruppo di Rifondazione comunista, nell’aula del  Consiglio con il nastro arcobaleno a sostegno delle unioni civili

L’idea è un po’ anticoformista, ma forse anche per questo bellissima: fiori e libri per vivere meglio, riflettere e amare l’esistenza.L’ex consigliere comunale Emanuele Modugno – fiorista per campare, comunista di quelli autentici nell’animo – ha ricevuto in dono dal preside in pensione (ed ex assessore alla Cultura di Francavilla Fontana) Enzo Garganese un’intera collana di libri, soprattutto classici. Un semplice regalo tra amici di vecchia data, a prescindere dalle recenti diversità di vedute poltiche perlopiù locali.

Un dono che, lungi dal tenerlo soltanto per sé, Modugno – titolare della storico rivendita di fiori Ikebana in corso Umberto I – ha deciso di mettere a disposizione dei suoi clienti: un fiore, una pianta e pure un libro in omaggio.

“Non credo che avrei il tempo per leggere tutto – dichiara il segretario provinciale di Rifondazione comunista – così ho pensato, d’accordo con mia moglie, di donare un libro ai clienti che acquisteranno qualcosa da noi, così condividendo con loro non soltanto fiori e piante, ma anche cultura. Quale modo migliore per coniugare tanta bellezza della e per la vita? Mi piace e ci piace immaginare che in un’era in cui conoscenza e fantasia spesso si riducono a uno smartphone, invece la lettura di un libro, osservare un fiore o una pianta possa aiutare ad allargare gli orizzonti. Mi piace immaginare – prosegue – che nel mio negozio oltre alle rose, ai gerani, alle orchidee e alle primule, la gente possa trovate anche una poesia di Neruda o una novella di Pirandello”.

Un pensiero fantastico e davvero utile, a prescindere dal colore delle idee di chi l’ha partorito.

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter