L’ex sindaco segnala: «Quel consigliere comunale di maggioranza è incompatibile con la carica?»

L’ex sindaco Cosimo Ferretti

L’ex sindaco di Oria Cosimo Ferretti, nella  giornata di ieri, mercoledì 17 aprile, ha protocollato una nota, indirizzata al presidente del Consiglio comunale, al segretario generale e, per conoscenza, al prefetto di Brindisi, per segnalare una presunta situazione d’incompatibilità da parte di un suo collega consigliere che siede, però, tra i banchi di maggioranza.

Ferretti, dopo aver effettuato un accesso agli atti, scrive: “(…) ho avuto modo di rilevare che il consigliere comunale indicato in oggetto ha lite pendente con il Comune di Oria, in quanto, unitamente alla sorella (omissis) e alla zia paterna (omissis), è parte nel procedimento civile n. (omissis) contro il Comune di Oria».

L’ex primo cittadino, oggi capogruppo della lista civica che porta il suo nome, ha specificato come nei giorni scorsi abbia già messo al corrente dei suoi sospetti, per le vie brevi, il segretario generale e informato lo stesso Consiglio comunale in occasione della seduta dell’altro ieri (pur senza aver specificato pubblicamente il nome del suo collega avversario che, a suo dire, verserebbe in una delle condizioni d’incompatibilità previste dagli articoli 63 e 69 del Testo unico enti locali).
Ferretti ha poi spiegato come non risulti, al 16 aprile, alcun atto di abbandono del giudizio da parte del “sospettato”, richiamato la deliberazione con cui, in data 27 luglio 2018, lo stesso Consiglio ha esaminato convalidato gli eletti, e infine chiesto che si proceda alla verifica di quanto esposto ed eventualmente all’attivazione urgente della procedura finalizzata a rimuovere in modo completo le cause d’incompatibilità con la carica di consigliere comunale di (omissis). Se ne parlerà, probabilmente, durante la prossima adunanza delle assise civiche.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter