Ha tentato di sfondare la porta d’ingresso della casa di sua madre: arrestato 41enne


Nella tarda serata di ieri, si è presentato a casa di sua madre e ha tentato di sfondarne la porta d’ingresso. I carabinieri della Stazione di Torre Santa Susanna, giunti sul posto, hanno arrestato in flagranza di reato un 41enne torrese. L’uomo era già stato in precedenza (per la precisione, il 21 settembre) sottoposto al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dall’anziana genitrice proprio perché indagato per maltrattamenti in famiglia. Ieri, però, si è allontanato arbitrariamente dalla comunità di recupero in provincia di Taranto di cui è ospite ed è tornato nel suo paese. La donna ha richiesto l’intervento dei militari dell’Arma e quando essi sono arrivati, il 41enne ha tentato di fuggire e sottrarsi alla cattura. Successivamente è però stato bloccato e tratto in arresto. La pensionata, a causa dello stato di agitazione, ha accusato un malore ed è stata soccorsa dal 118.Come accennato, il figlio si era reso responsabile di condotte analoghe già lo scorso anno. Il 4 maggio era stato arrestato a seguito di un’aggressione proprio ai danni di sua madre 77enne. I successivi accertamenti fecero emergere tutta una serie di comportamenti violenti e vessatori nei confronti della donna e di altri familiari conviventi: minacce di morte, insulti, danneggiamenti di mobili, suppellettili e infissi. Il movente di questi comportamenti fu individuato nella necessità di ottenere soldi per acquistare stupefacenti. Stavolta, l’uomo, dopo le formalità, è stato condotto nel carcere di Brindisi.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter